Agriturismo Italia

Fattoria biologica, ristorante, caseificio, macelleria aziendale

Ortaggi freschi a Siracusa: delizie d'estate. Le melenzane coltivate da Sebby Partesano

Ortaggi freschi a Siracusa: le melenzane di Seby Partesano
Ortaggi freschi a Siracusa: melenzane coltivate da Sebby Partesano.
L'agriturismo a Siracusa della Masseria Italia dedica questo spazio all'interno del proprio sito web a promuovere il lavoro dei partner con cui collabora nel realizzare prodotti agroalimentari di grande qualità. Le belle fotografie della Sicilia che trovate in questo sito sono state scattate tutte a cura del network L'eco del gusto, di cui il nostro agriturismo è partner.


Le melenzane sono ortaggi deliziosi e molto versatili che trovano numerosissime applicazioni nella cucina tipica siciliana, insieme ai peperoni, ai pomodori, ai capperi e alle olive.

 

Sebby Partesano coltiva le melenzane personalmente sui terreni della propria azienda agricola e fra i suoi clienti ha ormai una buona cerchia di intenditori che hanno imparato a preferire la qualità del suo prodotto, rispetto a quella standardizzata e anonima che si acquista oggi con facilità presso la grande distribuzione organizzata.

 

Le informazioni che seguono sono state raccolte dalla pagina web:
http://www.fondation-louisbonduelle.org/italia/conoscere-le-verdure/ritratti-delle-verdure/melanzana.html#axzz2ZHwJLn8T

 

Il nome botanico della melenzana comune è Solanum Melangena L. La pianta appartiene alla famiglia delle Solanaceae, come la patata e come il pomodoro.

Si ritiene che la coltivazione della melenzana sia cominciata originariamente in India oppure in Cina. In Europa questa specie arrivò dalle piste commerciali che attraversavano l’Asia minore e l’Egitto intorno al 1300. Solo nel secolo successivo questa coltivazione fu introdotta anche in Italia.

La coltivazione della melenzana è molto diffusa in Asia, ma anche in Europa e in molti paesi dell'Africa. I paesi principali produttori a livello mondiale sono l’India, la Cina, il Giappone, la Turchia, le isole Filippine, l’Italia e l’Egitto.

 

La pianta della melenzana (detta anche melanzana) ha fusto eretto, erbaceo, ramificato e solo parzialmente lignificato. Le sue foglie sono ampie, semplici, ovate, leggermente lobate e provviste di un picciolo lungo anche più di cinque centimetri. I fiori della melenzana, colorati di un bel violetto, sono relativamente grandi e peduncolati. Possono essere singoli o più spesso essere riuniti in grappoli di piccole dimensioni. Il frutto è la nota bacca la cui buccia esterna ha un colore che può variare, in funzione della cultivar, dal bianco al viola scuro e può avere forma che va da sub-sferica a ovale, con asse principale più o meno pronunciato, rispetto all'asse trasversale, sicché il frutto può apparire più o meno allungato. A maturità la polpa è ricca di semi.

 

 

 

Le melenzane si classificano in  funzione del colore e della forma della bacca:

 

- Melenzana violetta lunga, pianta dai frutti allungati, leggermente clavati e falcati, di colore viola intenso e uniforme. Raramente si presenta con striature verdastre. Esempi di questa categoria sono le varietà lunga violetta di Rimini, lunga violetta di Romagna,  lunga di Uria,  lunga nera di Chioggia e violetta lunga di Napoli.

 

- Melenzana violetta di New York. Questa pianta è vigorosa e produce solo poche spine. I suoi frutti sono di forma ovale e piuttosto voluminosi. Appartengono a questa categoria le varietà Tonda, Gigante di Cina, Mostruosa di New York, Mostruosa di Sicilia, Nera Gigante e Nera tonda di Pechino.

 

- Melenzana bianca mostruosa di New York. Questa melenzana produce frutti ellissoidali dal tipico colore bianco della buccia. Ricordiamo la (Bianca di New York, la Bianca ovale e la Scamorza.

 

- Melenzana violetta di Firenze, pianta dai frutti ovoidali di color violetto pallido a cui appartengono le varietà Grandissima violetta e Tonda comune di Firenze.

 

Tra le denominazioni in protezione transitoria vale la pena di ricordare La Melenzana Rossa di Rotonda (DOP).


In Italia la coltivazione della melenzana è particolarmente diffusa nelle regioni meridionali, dove il clima è più favorevole, e soprattutto in Campania, in Calabria, in Sicilia, in Puglia e, più su, nel Lazio. La pianta della melenzana è allevata in coltura protetta nel periodo autunnale-primaverile, mentre è coltivata in pieno campo nel periodo primaverile-estivo e ancora in pieno campo nel periodo primaverile-estivo-autunnale. Questa coltivazione, dunque, nel nostro paese è praticata durante tutti i mesi dell’anno.